Ho passato due anni a Parigi, e per altri due anni e mezzo vi ho fatto decine di andate e ritorni. In questo tempo ho tenuto un diario italo-francese sulla città, coinvolgendo nella scrittura alcuni amici che come me abitavano la città da migranti. E' un'esplorazione inedita di Parigi, una città che mi ha impressionato per la sua bellezza, perché l'arte entra continuamente nella vita quotidiana, e perché "Parigi è mondo" e vi ho incontrato tante persone o opere artistiche e letterarie che venivano da lontano, offrendomi nuovi codici e letture della realtà, fino ad allora a me sconosciute. Racconto spesso del quartiere dove ho abitato, il 13° arrondissement di Parigi, dove, con un effetto molto surreale, si può trovare il nome Italie un pò dappertutto, a definire i nomi di strade, palazzi, piazze e centri commerciali. Italie 2 ad esempio è il nome d'un centro commerciale che si trova a Place d'Italie. Il progetto si è concluso con una serata di reading, improvvisazione e giochi in un locale in Rue des Pyrénées, che Marlène ha raccontato nel suo blog (in francese).

Ecco alcuni dei miei dialoghi interni con Parigi quando cercavo confidenza con le sue molteplici dimensioni, raccolti dal 2013 al 2015. Gli articoli sono in italiano e francese, un francese interlingua con cui stavo creando familiarità. Un tenero grazie ai miei compagni di avventura, a cui questo lavoro è dedicato.

|>>|

J'ai vécu deux ans à Paris, et pendant les deux ans et demi d'après j'ai fait des dizaines de retours. Pendant ce temps-là, j'ai tenu un journal italien-français autour de la ville, en demandant aussi à des amis qui, comme moi, vivaient dans la ville en tant que migrants, de participer. Il s'agit d'une exploration inédite de Paris, une ville qui m'a impressionné pour sa beauté, car l'art entre constamment dans la vie de tous les jours, et parce que «Paris est le monde» : j'ai pu rencontrer tant de gens ou d'œuvres artistiques et littéraires venant de loin, m'offrant de nouveaux codes et des lectures de la réalité, jusque là inconnues de ma part. Je parle souvent du quartier où j'ai vécu, le 13ème arrondissement, où, avec un effet très surréaliste, on trouve un peu partout le nom d'Italie, qui définit les noms de rues, tours, places et centres commerciaux. Par exemple, Italie 2 est le nom d'un centre commercial situé à Place d'Italie. Le projet s'est achevé avec une soirée de lectures et impro, Marlène en a parlé sur son blog !

Voici quelques-uns de mes dialogues internes avec Paris alors que je cherchais encore la confiance avec ses multiples dimensions, qui remontent à la période de 2013 à 2015. Les articles sont rédigés en italien et en français, un français interlangue avec lequel j'étais en train de familiariser. Un grand tendre merci à mes compagnons d'aventure, ce travail leur est dédié.

Il funambolo Denis Josselin

Cari amici, questa settimana a Parigi non mi è successo niente di speciale. Lunedì andando a lavoro sono passata vicino a una donna con un profumo di banana, e ho camminato accanto ad altissimi uomini d’affari, che mi ostacolavano la strada con le loro valigette. La solita gente pazza in metro, ragazze che ballano per […]

Continua

Effetti collaterali (di un anno a Parigi)

Il 18 marzo festeggio un anno a Parigi. Cosa si prova ? Ecco una piccola lista degli effetti collaterali di un anno passato da una straniera a Parigi… Ti sei abituato a viaggiare sempre con due telefoni in borsa, uno per i numeri italiani e uno per i numeri francesi… Sei riuscito a identificare quell’odore […]

Continua

Ritratto #2, Thomas / Le origini di Parigi

Il secondo ritratto del blog è dedicato a Thomas e alla ricerca delle origini di Parigi nel 13° arrondissement. Non conoscevo Thomas prima di arrivare a Parigi. I nostri primi contatti sono stati per mail, ho risposto a un annuncio di lavoro che aveva pubblicato. Poi un giorno, mi ha aperto le porte dell’ufficio, e […]

Continua

Tre Open Maps di Parigi

Italie2 Project vi presenta tre mappe personalizzate di Parigi, alla scoperta dei luoghi speciali del 13°, dell’11° e del 9° arrondissement. Cliccate sulla mappa o su ogni icona per saperne di più. Italie2 Project vous présente trois cartes personnalisées de Paris, à la découverte des lieux spéciaux des arrondissements 13°,11° et 9°. Cliquez sur la […]

Continua

Sun is shining, the weather is sweet

Parigi può essere una città che tiene vivo il desiderio come quando hai vent’anni e hai solo desiderio. Vi faccio qualche esempio : dopo una giornata in ufficio, vado al Pompidou dove c’è il Nouveau Festival, un festival di arti miste dedicato all’oblio e alla memoria. Posso stendermi sulle poltrone e vedermi un video a […]

Continua

Ritratto #1, Francesca / Rue des Pyrénées

Francesca è uno dei miei incontri di Parigi. Una sera mi ha raccontato che quando era piccola scriveva lettere ai temporali e le lanciava nella tempesta, ora nelle notti burrascose si sveglia per guardare i fulmini dalla sua casa in Rue de Pyrenées e ascoltare il vento dentro al camino. La targhetta dove digitare il […]

Continua

La lotta dei Nian

A volte capita di vedere nel mio quartiere cinese di condomini e Residenze dai nomi italiani, nel 13° arrondissement, ragazzi che scavalcano i cancelli e vanno a fumare nei parchi tra i palazzi e barboni dell’Asia che si allontano nelle steppe della città, con i propri carrelli della spesa. Quando torno a Parigi a inizio […]

Continua

Satori a Parigi

Non so se succede anche agli altri abitanti di Parigi ma è una sensazione che provo spesso, soprattutto quando prendo la metro di sera : quella sensazione incredibile che non so chi incontrerò, non so cosa tengono in serbo per me le prossime ore … un chiaro sentore di andare incontro all’ignoto, di trovarmi su […]

Continua

Johannensburg

L’inverno è arrivato a Parigi proprio oggi, abbiamo visto mettere le prime luci di Natale a Montmartre, e la mia coinquilina dice che è l’ora di mettere i collant sotto i pantaloni. Ciò non ha impedito ai ristoranti vietnamiti della mia via di cucinare l’anatra, i cui vapori entrano dalla finestra. Nemmeno il negozio di […]

Continua